Pubblicato il: 3 Giugno 2015479 parole2,5 min di letturaTags: , , ,

Presso il centro grandi disabili Provvida Madre di Balerna (CH) in Svizzera il 9 Maggio 2015 è stato inaugurato un grande parco inclusivo. Nella grande area giochi, realizzata e progettata per potere accogliere tutti (normodotati, diversamente abili, bambini e adulti), è stata installata la speciale altalena Sarba per grandi disabilità, capace di contenere anche grandi carrozzine motorizzate.

Il centro grandi disabilità
Immersi nelle colline del del canton Ticino, precisamente a Balerna (CH) è stato inaugurata l’area giochi inclusiva del centro grandi disabili Provvida Madre. Il centro fondato in condizioni di fortuna nel 1967 da un gruppo di suore missionarie italiane e brasiliane rispondendo ad un bisogno di occuparsi delle tante disabilità presenti, grazie a tanti sostenitori e amici si è sviluppato sempre di più fino a diventare un riferimento per tutta la comunità.

L’inaugurazione del 9 Maggio 2015
Siamo ospiti per l’inaugurazione e il clima è di festa. Le morbide colline dello sfondo si sposano perfettamente con i sorrisi e il buon umore dei parenti e amici degli ospiti del centro che festeggiano con abbondanti rinfreschi e musica elvetica.
Il direttore Adriano Cattaneo molto disponibile nel fare due parole con tutti, si dice soddisfatto dell’area giochi realizzata notando anche il grande successo che sta avendo tra bambini, portatori di handicap e adulti.

I giochi inclusivi
Nell’area giochi svetta per altezza uno dei giochi inclusivi più grandi tra le attrezzature Sarba, il “Castello di Re Caramella“, che permette il gioco ragazzi in carrozzina e ragazzi normali insieme favorendo l’integrazione tra gli stessi. Intorno ad esso abbiamo addirittura quattro tipi di altalena, la nuovissima altalena per grandi disabili SC/505.IS.XL adatta a carrozzine motorizzate, un’altalena inclusiva a cesto SC/505.CS, capace di far dondolare insieme ragazzi normodotati e diversamente abili, e due altalene a seggiolini F/7160, di cui una con sedute speciali più grandi, e una con tavolette normali. Il parco inclusivo è lo spazio dell’integrazione perché unisce e stimola i ragazzi a giocare insieme, e questo da grandi benefici ad entrambi.

Un prezioso contributo
Un prezioso contributo durante lo studio e la progettazione dell’altalena ci è stato dato del Signor Moreno, volontario molto attivo nel centro Provvida Madre. Grazie all’esperienza pluriennale nel settore delle disabilità, i suoi suggerimenti sono stati molto importanti per rendere l’attrezzatura comoda, fruibile e sicura per ospiti e operatori.

Nell’area è presente anche la pedana sensoriale SP/01 della linea dei giardini terapeutici Senior Park, utilizzata molto dagli operatori e volontari della struttura per per sollecitare e stimolare la sensibilità propriocettiva e dell’equilibrio dei ragazzi disabili, mobilizzando gli arti inferiori.

Apprezzata da tutti anche la panchina circolare Andromeda, che abbracciando il grande albero nel centro dell’area, garantisce un rifugio sicuro dal sole a tutte le ore.

Nel complesso l’area risulta ben bilanciata nei suoi spazi e nelle attrezzature, il risultato è davvero ottimo, e gli ospiti molto contenti.

Istituto grandi disabili "Provvida Madre" inaugura parco inclusivo

Balerna, integrazione da 40 anni

La fondazione provvida madre inaugura il nuovo parco inclusivo.

I 40 anni di “Provvida Madre” – Il successo di un istituto peer disabili ben integrato nel tessuto sociale

Condividi questo articolo con chi vuoi!

Scrivi un commento